Escursione in Barca ad Alghero verso Capo Caccia

Escursione in Barca ad Alghero

È una delle attività più gettonate tra i turisti che vengono a trovarci. Ne decantano le emozioni uniche e la bellezza dell’esperienza. E così vogliamo raccontarvi com’è stata e cosa abbiamo visto durante la nostra escursione in barca a Capo Caccia, nel golfo di Alghero.

Ah, vi ricordate il nostro articolo sull’aperitivo in barca a vela? Il nostro amico skipper ci accompagna anche stavolta!

Prima tappa della nostra escursione in barca: Punta Galera

Partiamo verso le ore 14.30.

E’ una giornata di inizio settembre, soleggiata e serena, ieri sera il temporale ha lavato il cielo e l’ha ridipinto di blu.
Abbiamo a disposizione un gommone che ci permetterà di arrivare vicino alle spiagge e alle falesie.
Direzione Capo Caccia ma con diverse tappe nelle più belle calette del posto, raggiungibili solo con dei piccoli natanti.

A Punta Galera il mare è di uno smeraldo brillante, che contrasta la scogliera chiara.
Non possiamo non fare snorkeling!

snorkeling Capo Caccia sardegna

Ci tuffiamo con tanto di maschera e pinne ed entriamo nel meraviglioso mondo sommerso, un modo di colori e creature fantastici, reso vivo da tantissimi pesci e coralli.

Riemergendo notiamo che sulla scogliera c’è davvero una bella casa che ci a incuriositi.

Vi diciamo la storia che ci ha raccontato lo skipper:

Pare che la casa sia stata costruita tanti anni fa da un olandese che, arrivato qui, si innamorò del posto ed ha deciso di passarci il resto della sua vita.
Come dargli torto…

Piuttosto, vicino alla casa c’è il punto di partenza di un centro diving ben attrezzato. Lo terremo a mente per le prossime avventure!

Risaliamo sul gommone e proseguiamo verso Cala Dragunara.

Seconda tappa escursione in barca ad Alghero: Cala Dragunara

Qui i fondali sono ancora più belli! Più profondi e la trasparenza dell’acqua è incredibile.
Vale la pena rituffarsi e godersi Il silenzio ovattato dei pesciolini che ci circondano incuriositi.

Ci staranno dando degli intrusi, tuttavia sembrano accoglierci con garbo.
Questo è il regno di saraghi ed orate che amano stare all’ombra delle imbarcazioni.

escursione a Cala Dragunara

Tempo di lasciare ai pesci i loro spazi e sdraiarsi un po’ sul gommone.
Il sole ci riscalda la pelle ed un senso di pace ci avvolge.

Siamo rimasti soli in questo paradiso dove i colori della natura fanno a gara a chi risalta di più.

Sulla costa si intravede un sentiero sterrato che era la vecchia strada militare che portava al faro militare di Capo Caccia.
Dunque, la nostra escursione in barca ad Alghero riparte al richiamo del faro!

Terza Tappa: il Faro di Capo Caccia e le Grotte di Nettuno

Tra le incantevoli scogliere scolpite dall’acqua e dal vento in tempi biblici trionfa il il faro militare di Capo Caccia.
Svettando a quasi 200 metri sul livello del mare è il faro più alto d’Italia.
Una costruzione suggestiva in cima allo strapiombo che segna l’estremità del golfo di Porto Conte.

Oltrepassiamo Capo caccia e sullo sfondo vediamo l’interminabile scalinata per raggiungere le Grotte di Nettuno.
Fortunatamente, si possono raggiungere anche via mare e l’impatto visivo lascia senza fiato.

Ultima tappa della nostra escursione in barca: Foradada

escursione in barca foradada

Proseguendo, il nostro amico skipper ci indica l’Isola Foradada.
Un imponente scoglio in mezzo al mare con un foro enorme al centro.

La luce entra ed esce prepotente dalla roccia, come un occhio di gigante, attento a sorvegliare il passaggio.

L’isola è chiamata così per via della grotta “forata”, ed in parte sommersa dal mare, che attraversa l’isola.
Ma le sorprese non sono finite!

Il nostro skipper, senza avvisarci, sulla via del ritorno si avvicina all’isola, esattamente sul lato opposto e rimaniamo meravigliati…

Davanti ai nostri occhi, una grotta imponente illuminata dalla luce che penetra intarsiando la roccia di luminosa bellezza.
Riusciamo ad entrarci, ma facendo attenzione a non sbattere contro le rocce. La manovra difficile ci ha fatti un po’ preoccupare, ma il nostro skipper sa quello che fa ed il pizzico di adrenalina non ci è dispiaciuto.

Com’è dentro la grotta?

L’acqua in questo punto remoto è blu cobalto e le pareti della grotta, logorate e forgiate dall’acqua, creano dei piccoli altarini naturali, dove possono sostare gli stormi delle grandi attraversate oceaniche.

grotta isola foradada alghero

Siamo all’interno della grotta e siamo investiti da un fascio di luce obliqua che entra dal foro della roccia, come il primo raggio di sole dopo un lungo inverno, come un alba che ti travolge al risveglio.

Questa luce ha qualcosa di divino, di ancestrale.

Tornando, leggiamo lo stupore sui nostri visi. L’isola Foradada, ci è entrata nel cuore, mentre una sorta di rispetto reverenziale per la natura ci ammutolisce e ci facciamo cullare dallo sciabordio dell’acqua che ci accompagna fino al porto.

Giornata dalle forti emozioni, ci fa riflettere sulla bellezza della natura che va protetta a tutti i costi.
La natura come nutrimento, come una madre che sa sempre accogliere al meglio i propri figli, una verità che non tradisce mai.

Di fronte al mare, la felicità, è un idea semplice

Victor Hugo

Vienici a trovare presso Domus 81 Luxury Villa e vivi l’emozione della nostra escursione in barca ad Alghero.

Rivivi in prima persona le emozioni di una stupenda escursione in barca o delle tante attività da fare ad Alghero soggiornando presso la nostra Domus 81 Luxury Villa.

Villa Vacanze Sassari Domus

Immersa nel verde, a pochi minuti dai centri storici di Sassari ed Alghero, è a pochi minuti dalle più belle spiagge della Sardegna nord-occidentale.

Composta da due unità abitative con ingressi indipendenti, può ospitare fino a 12 persone.
Con la sua ampia piscina in giardino, il barbecue ed il parcheggio privato annesso alla struttura è pensata per fare di ogni soggiorno una vacanza indimenticabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.