Spiaggia dell’Argentiera e la suggestiva miniera

Spiaggia Argentiera sassari alghero

Mai sentito parlare della Spiaggia e della miniera dell’Argentiera? La spiaggia è quella perfetta per chi ha bisogno di privacy e pace. Monica, dallo staff di Domus 81 ci racconta tutto su questo paradiso e ci racconta la sua avventura presso il sito della famosa miniera.

Il borgo dell’Argentiera

Una domenica di piena estate, decido di andare al mare, ma volevo una spiaggia poco affollata e così ho deciso di andare alla spiaggia dell’Argentiera. 

Come sempre, ho radunato la mia compagnia di fiducia e siamo partiti direzione mare.
Ma a pensarci, una volta arrivati all’Argentiera è stato impossibile resistere al richiamo del borgo antico, così abbiamo fatto un visita alla miniera.

Attualmente è un villaggio fantasma, e già questo lo rende un sito affascinante, tuttavia si tratta di un luogo con una notevole importanza storica e culturale.

Il Museo all’aperto della Miniera dell’Argentiera

miniera dell'argentiera sassari

Qualche secolo fa, il borgo era pieno di fervore. La sua vita era però legata all’allora importantissima attività mineraria.
Chiusa la miniera tra il XIX ed il XX secolo, le sue vie e le abitazioni si sono pian piano spente, mentre una particolare aria nostalgica e suggestiva ha iniziato a calare sul luogo.

Le pietre raccontano storie di minatori dediti al lavoro e delle loro famiglie, che cercavano di prosperare in tempi non semplicissimi da affrontare.

Il Borgo dell’Argentiera è uno dei più significativi siti europei di archeologia industriale riconosciuto dall’Unesco patrimonio dell’Umanità.

Volete sapere un po’ di leggende metropolitane legate alla miniera?

La leggenda della miniera

Pare che la miniera abbia alle spalle una storia di catastrofi dovute a crolli ed incidenti a causa dell’erosione.
A questi episodi sono legate delle leggende particolari.
C’è chi afferma di aver assistito a spettacoli paranormali addentrandosi tra i tunnel della miniera. Qualcuno dice di aver visto ombre dalle fattezze umane e figure evanescenti, o ancora di aver udito suoni metallici rimbombare nelle buie profondità del sito.

Io sinceramente non ho visto né sentito niente di sospetto, sarà per il prossimo giro magari…

Comunque un sito da visitare assolutamente, il posto trasmette molto!

Suscita emozioni contrastanti, tra le immagine esposte nel museo si evince la forza di questa comunità locale di lavoratori  provenienti da svariate località italiane, che insieme avevano costruito ed organizzato una società civile già organizzata al meglio per i tempi che erano e soprattutto per l’isolamento geografico in cui si trovavano.

E poi ci sono diversi ristoranti dove ci si può fermare, l’ideale per decide di fare una vacanza in zona.

Visita stupenda, ma adesso è proprio l’ora di andare sdraiarsi in spiaggia!

La Spiaggia a Cala dell’Argentiera

C’è da dire che non molti la conoscono e poi il borgo presso la cala dell’Argentera è quasi disabitato, per questo non c’è mai folla in spiaggia, ma è un autentico paradiso.

E poi è divisa in due mezze lune. La prima molto attrezzata con bar/ristorante è forse quella più frequentata. Maggiormente adatta a famiglie con bambini anche perché il fondale degrada in maniera molto più dolce e quindi l’acqua è meno profonda.

La seconda invece decisamente più adatta a persone adulte, è perfetta per chi ama poter nuotare senza doversi allontanare troppo dalla riva.
Infatti l’acqua da questa parte diventa subito molto profonda.

Ad ogni modo, per tutta la cala, il mare è di una trasparenza incredibile. La sabbia ha un colore particolare, scura e grossa.
Il risultato di questo connubio tra acqua cristallina e spiaggia e quello di uno spettacolo unico e d’impatto grazie al contrasto tra colori freddi di cielo e mare e caldi della sabbia quasi bronzea.

Tutto intorno, un verde rigoglioso distribuito tra i vari promontori che delimitano la costa, uno scenario degno della tela di un pittore.

Come arrivare alla Spiaggia dell’Argentiera, parcheggio e attrezzatura.

La spiaggia si trova a metà tra Stintino e Porto Torres.
Arrivarci da Sassari è molto veloce in auto e proprio a ridosso della spiaggia ci sono dei parcheggi liberi.
Tuttavia, se non vi va di guidare, la fermata del BUS 732 è a soli 6 minuti di cammino a piedi dalla spiaggia.

Come dicevamo, la cala è divisa tra spiaggia libera e privata. Attrezzata anche con un bar/ristorante.
Molto utile soprattutto se decidete di passare al mare tutta la giornata, e credetemi, ne vale la pena.

Come organizzare una vacanza per visitare la miniera e la spiaggia dell’Argentiera?

Villa Vacanze Sassari Domus
Immersa nel verde, a pochi minuti dai centri storici di Sassari ed Alghero, è circondata da strutture per attività sportive e percorsi per passeggiate a piedi, bici o trekking. Composta da due unità abitative con ingressi indipendenti, può ospitare fino a 12 persone

Quando si organizza una vacanza in Sardegna, l’ideale è soggiornare in un luogo strategico, in un’ottima posizione per raggiungere diverse piagge – vale la pena di provarle tutte! – e che permetta di godersi pace e tranquillità restando però sia ben collegato al centro storico di Sassari per usufruire delle comodità che offre.

Scopri il prezzo la tua vacanza presso Domus 81 Luxury Villa per visitare i luoghi visti dal nostro staff e rivivere le stesse intense emozioni.

E poi, l’abbiamo costruita pensando a te, al tuo bisogno di privacy e di relax tra un’escursione ai siti vicini ed un tuffo al mare.
Due unità abitative con ingressi indipendenti, ampio giardino con piscina e solarium, parcheggio all’interno della villa, camere da letto con bagno privato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.